Borghi in rassegna: il Castello di Postignano in Valnerina, Umbria

Il Castello di Postignano, nel comune di Sellano (PG), borgo medievale nel cuore della Valnerina in Umbria a pochi chilometri da Spoleto, è tornato a nuova vita grazie all’attento restauro a cura degli architetti Gennaro Matacena e Matteo Scaramella, definito da Italia Nostra un Restauro Esemplare e per il quale il Club Unesco Europa ha rilasciato l’Attestato di Merito per la salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente. È stato inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”, definito dall’architetto americano Norman F. Carver Jr. “l’archetipo dei borghi collinari italiani” con le caratteristiche case-torri aggettanti l’una sull’altra.
Nel borgo convivono residenza, un albergo diffuso con i suoi servizi e un’offerta enogastronomica di eccellenza al ristorante La Casa Rosa.

All’interno del Castello è partita la nona edizione della rassegna “Un Castello all’Orizzonte” per la rivitalizzazione del borgo recentemente restaurato e della Valnerina, attraverso l’arte, la cultura e la difesa dell’ambiente. I temi trattati saranno fotografia, pittura, disegno, musica classica e contemporanea, letteratura e numismatica.

Partita nel mese di mese di maggio la mostra “Dipingere in Movimento” dedicata alla pittura del Premio Nobel Dario Fo, fino al 9 gennaio 2022 verranno esposte opere inedite e abiti di scena e che vedrà in contemporanea la presentazione della Fondazione Dario Fo e Franca Rame.

Da martedì 29 giugno a domenica 4 luglio è, poi, di scena Michéle Delisle della Concordia University in Canada con la Masterclass di Disegno, mentre sabato 3 luglio è la volta del libro Pietro Del Re “Dalla parte giusta”.

In agosto, sabato 14, si terrà il tradizionale concerto di musica contemporanea “Don’t Worry Be Happy” di Michela Musco, con Alessandro Musco, Elio Germani, Riccardo Musco e Alfredina Vincenzi.

Settembre vede sul palco prima la pittrice, scultrice e fotografa Marisa Albanese, presentata da Mariella Pandolfi, sabato 4, poi Bruno Matacena, che sabato 18 illustrerà la storia e il significato della monetazione, mentre giovedì 30 il Festival musicale “Di nuovo a Postignano” con gli artisti Magali Simard-Galdès, Luigi Piovano, Avi Avital, Andrew Wan e Nicolas Ellis in scena fino a domenica 3 ottobre.

Sabato 16 ottobre gli eventi in rassegna si concludono con la presentazione del libro “Leggere la città- Artefici e magisteri nella costruzione della Gubbio storica”.

A questi eventi si accompagnano le mostre permanenti di arte contemporanea che artisti diversi hanno dedicato a Castello di Postignano e le mostre fotografiche di Norman Carver jr e Gennaro Matacena sr.

Le mostre, realizzate con il Patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Sellano, sono aperte al pubblico dalle ore 10 alle ore 22 e tutti gli eventi sono a titolo gratuito secondo le modalità di sicurezza previste dalla normativa vigente.

Per ulteriori informazioni: Castello di Postignano www.castellodipostignano.it

[Informativa a cura di Ufficio Stampa: IMAGINE Communication]

 

Print Friendly, PDF & Email
+ posts
Previous articleAnnata 2017 presentata nell’Anteprima Sagrantino a Montefalco
Next articleVolti di Barbaresco