Vinotype | Eremo Tuscolano

Azienda Agricola Valle Vermiglia – via A. Gramsci 7 – Roma

Eremo Tuscolano rappresenta la realizzazione di un progetto di rilancio della denominazione Frascati nato dalla volontà di Mario Masini titolare dell’Azienda Agricola Valle Vermiglia. La realizzazione è partita nel 1996 con l’impianto di un vigneto di 8 ettari sui terreni incontaminati appartenenti all’Eremo dei Camaldolesi a Monteporzio Catone. Siamo alle pendici del Monte Tuscolo, a 20 chilometri in linea d’aria da Roma. Dal vigneto, protetto da un fitto bosco e da un microclima particolarmente favorevole, nasce il vino che, per volontà di Mario Masini, si propone come punto di riferimento per una produzione di altissima qualità e di riscatto di una storica tradizione: è il Frascati Superiore Docg Eremo Tuscolano.

sito_MG_0409

Un po’ di storia

Il Frascati prende il nome dell’omonimo comune nell’area di produzione che comprende anche i comuni di Grottaferrata, Monte Porzio Catone e parte dei comuni di Roma e Monte Compatri. È un vino di antichissima tradizione, uno dei più conosciuti e apprezzati al mondo, e strettamente legato alla famiglia di Mario Masini: il 3 marzo 1966 grazie all’impegno dell’allora Ministro On. Pietro Campilli -nonno materno di Mario-  proprietario dell’azienda Valle Vermiglia, gli venne riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata (Doc), inserendosi tra le prime quattro Doc istituite in Italia.

Anni dopo, il 20 settembre 2011, sarà Mario Masini, anch’egli Deputato al Parlamento della Repubblica Italiana a veder coronato il suo impegno e quello del Consorzio dei Vini Tipici Frascati con l’ottenimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita (Docg) per il “Frascati Superiore”.

Il Frascati Superiore Eremo Tuscolano è un vino fortemente territoriale; in esso le caratteristiche delle varietà dei vitigni impiantati vengono esaltate dal terreno vulcanico e da una particolare esposizione che consente al vigneto di essere costantemente ventilato, proteggendolo naturalmente da parassiti e muffe. Le varietà impiegate sono: in percentuale maggiore la malvasia del Lazio (conosciuta anche come malvasia puntinata), dallo splendido colore cera trasparente e dal sapore intenso e fresco; poi la malvasia di Candia, rustica e corposa, dal colore giallo dorato e dal sapore profumato e leggermente amarognolo; il trebbiano toscano, dal colore giallo paglierino dai riflessi verdognoli, che conferisce al vino freschezza e acidità; il trebbiano giallo, dal lieve profumo di mandorla tostata; il bombino bianco, che trasmette al vino corpo, armoniosità, spessore e persistenza.

http://eremotuscolano.ithttp://eremotuscolano.it/en

 

NEWS EREMO TUSCOLANO

amatriciana

Pasta all’amatriciana e Eremo Tuscolano: i consigli dello chef Stefano Bartolucci e del giornalista...

Si avvicendano sui social consigli sul modo migliore per accostarsi al cibo e al vino nella quotidianità che ci costringe tutti a casa in...
eremo tuscolano lieti calici

Musica e vino: anche l’Eremo Tuscolano è un “lieto calice” per Luca Martini, sommelier...

Luca Martini, miglior sommelier d'Italia nel 2009 e sommelier campione del mondo nel 2013, ha inserito l'Eremo Tuscolano dell'azienda agricola Valle Vermiglia nel viaggio...
Polpette di baccalà

Polpette di baccalà: una proposta di abbinamento con il vino

Una materia prima saporita, il baccalà è base per molti piatti della cucina popolare, non solo italiana. E' un prodotto che dimostra una notevole...
Eremo Tuscolano 2018

Equilibrio, eleganza e sapidità per un vino che è perfetta espressione del territorio

La critica del vino ha il compito di scovare, all'interno di una produzione sempre più vasta e variegata, i "vini buoni" da segnalare agli...
Eremo Tuscolano 2018 su Bibenda 2020

L’Eremo Tuscolano, con una sintesi tra forza ed eleganza, ben rappresenta la rinascita del...

L'Eremo Tuscolano 2018 dell’azienda agricola Valle Vermiglia è stato segnalato come "vino di grande livello e spiccato pregio" dalla guida Bibenda 2020 ai propri...
pesce

Mangiare pesce fresco tutto l’anno a Roma

Sempre più spesso si incrociano nelle vie di Roma ristoranti "con il mare dentro", ossia quelli che hanno una propria pescheria aperta al pubblico...
X