Il Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi si racconta su Forbes

Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi

da forbes.it, 20 settembre 2019, “Business di sangue blu. Quattro storie di imprenditori nobili italiani”, articolo tratto dal numero di settembre di Forbes Italia, a firma Piera Anna Franini.

[..]

Principe Alessandro Jacopo Boncompagni Ludovisi

Risiede in Piazza di Spagna, in una casa museo dove spiccano i ritratti di due avi non comuni: i papa Gregorio XIII e Gregorio XV. Un cognome impegnativo, il suo. “I Boncompagni Ludovisi hanno avuto un peso nella storia e sono stato abituato sin da bambino a rispettarla. Ma non è affatto complicato portare il mio cognome. In fin dei conti ognuno di noi ha una storia familiare”, osserva con autentica semplicità.

Da ragazzo, sentì il desiderio di realizzarsi professionalmente “con qualcosa di mio. In parte ci sto riuscendo, con la Tenuta di Fiorano”: un’azienda di vini pluripremiata, alle porte di Roma, con 40mila bottiglie presenti a livello internazionale.

Appassionato di arte, nella città eterna ha creato Gallerja, dove ospita vernissage dedicati ad artisti di caratura internazionale, da Jannis Kounellis a Jan Dibbets, Antoni Tapies, Arnulf Rainer, David Nash, Carlo Rea. E Sidival Fila, al quale ha messo a disposizione anche il Castello di Trevinano, che spalanca alla comunità con periodici eventi culturali.

Allergico alla mondanità, dichiara di essere “spesso all’estero per la mia professione e per il ruolo di consigliere dell’Ambasciata dell’Ordine di Malta presso la Santa Sede. Il tempo libero è davvero poco, quindi preferisco dedicarlo alla famiglia e agli amici di sempre”.

[..]

Trovate qui l’intero articolo.

Print Friendly, PDF & Email