Premio Kyle 2019, per il giornalista enogastronomico under 35 più anticonformista

Kyle Phillips

C’è tempo fino a venerdì 20 settembre per partecipare alla sesta edizione del Premio Giornalistico Kyle Phillips 2019, indetto dall’Aset-Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana per onorare la memoria del giornalista amico e collega Kyle Phillips, scomparso prematuramente nel 2013.

Il premio, si legge nel sito dell’Associazione, “è destinato al giovane giornalista di settore che meglio abbia rappresentato il modo di fare informazione a 360° che fu di Kyle Phillips: assoluta mancanza di pregiudizi, curiosità professionale, serenità di giudizio, voglia di esplorare, franchezza, brillantezza nello scrivere e sobrietà nel comportamento”.

Al Premio possono partecipare “i giornalisti iscritti all’Ordine che, non avendo compiuto il 35° anno di età al 31/12/2019, si occupino non occasionalmente di vino, enogastronomia, cibo, alimentazione, agricoltura, agroalimentare e ristorazione”.

Le giovani generazioni, infatti, sono da sempre al centro dell’attenzione di Aset, il sodalizio nato nel 2011 che riunisce i giornalisti della stampa enogastroagroalimentare che risiedono in Toscana e che mira a essere punto di riferimento, offrire servizi e opportunità formative, creare occasioni di incontro e di reciproca conoscenza tra i professionisti della comunicazione su vino, cibo e agricoltura.

Per ogni altro dettaglio sul Premio Kyle 2019, si può fare riferimento ai contatti pubblicati online.

[Fonte: cliclavoro.gov.it]

Print Friendly, PDF & Email

Giornalista, Sommelier, ha lavorato al Gambero Rosso per oltre 10 anni come giornalista, degustatrice per la Guida ai Vini d’Italia, autore e regista dei servizi televisivi per il Gambero Rosso Channel, autore di libri su vino, cucina e turismo. Ha partecipato al progetto di rilancio del brand Franciacorta e nel 2006 ha fondato Vinotype, un’agenzia di comunicazione specializzata per le Aziende vitivinicole. Nel 2010 ha lanciato il magazine on line Vinotype.it.

Previous article13-14-15 Settembre 2019 / Enologica Montefalco
Next articleDal Toscano a Roma: solidità di famiglia e cucina, il giusto carattere per i vini di Fiorano