I vini della Tenuta di Fiorano in assaggio a Villa Grazioli con i sommelier dell’AIS il 25 ottobre 2019

I vini Fiorano a Villa Grazioli

Il mito dei vini di Fiorano sarà accolto per una sera in una delle più belle quinte scenografiche dei Castelli Romani, Villa Grazioli a Frascati.

I vini del Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi, prodotti nella Tenuta di Fiorano, saranno infatti presentati in degustazione venerdì 25 ottobre 2019 alle ore 20 in un seminario organizzato dalla Delegazione AIS dei Castelli Romani.

Il Principe sarà presente per illustrare la storia e i fattori caratterizzanti della sua produzione vitivinicola e della sua proprietà agricola in via di Fioranello a Roma, una tenuta che funge da naturale raccordo tra il Parco dell’Appia Antica e le pendici dei Colli Albani, posta sul limitare del caos metropolitano in un’area che sembra rimasta sospesa nel tempo.

Ecco i vini e le annate che saranno in degustazione durante la serata:

Fioranello Bianco 2018
Fioranello Rosso 2017

Fiorano Bianco 2016
Fiorano Bianco 2013

Fiorano Rosso 2013
Fiorano Rosso 2003

Di seguito un estratto del testo di lancio della degustazione tratto dalle informazioni fornite su
http://www.aiscastelliromani.it/Attivita/Fiorano.htm

La Tenuta di Fiorano, situata a ridosso dell’Appia Antica, ha una storia [..] affascinante e ricca di mistero, come nello stile delle migliori casate nobiliari. Oggi la Tenuta è proprietà del Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi.

[..]

I vigneti della Tenuta di Fiorano si estendono su un terreno composto prevalentemente dalla pozzolana e dai sedimenti di polveri di eruzione riversati dal vicinissimo Vulcano laziale. Sono terreni di buon drenaggio che conferiscono alle uve e ai vini che producono, spiccate capacità a lunghi invecchiamenti. I vitigni sono stati impiantati con un’esposizione Sud ovest/Nord est che consente alle viti di ricevere una perfetta illuminazione durante l’intero arco della giornata. I venti che soffiano dal vicino mare e dalle colline dei Castelli Romani contribuiscono a mantenere l’integrità e la sanità delle uve impiantate con un sistema di allevamento a controspalliera.

Le pratiche di vigna e di cantina rispecchiano fedelmente la tradizione storica dell’azienda che prevede l’invecchiamento in botti di rovere di Slavonia da 10 ettolitri e un lungo periodo di affinamento in bottiglia nelle grotte naturali della storica cantina.

Con il Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi, ripercorreremo la storia della Tenuta e degusteremo i loro meravigliosi vini. [..]

Allo stesso link troverete tutte le informazioni per partecipare alla serata.

Print Friendly, PDF & Email