Bottiglie Aperte / 1-3 ottobre Palazzo delle Stelline – Milano

Dall’1 al 3 ottobre al Palazzo delle Stelline di Milano torna l’appuntamento con Bottiglie Aperte, la kermesse del vino che non ti aspetti.

Grande attesa per la quinta edizione di un evento unico nel suo genere, che riunisce il vertice della produzione enologica nazionale regalando un’esperienza di gusto imperdibile.

Bottiglie Aperte

Dagli ultimi wine trend ai segreti per gestire al meglio il proprio locale, dalle novità tecnologiche in cantina al mondo del vino 2.0. L’obiettivo, ambizioso ma concreto, è quello di rappresentare il mondo vitivinicolo a 360 gradi, valorizzando le eccellenze territoriali e dando il giusto spazio alle nuove tendenze di consumo e somministrazione.

Oltre 5000 metri quadri e più di 150 produttori, influencer e sommelier sono attesi. Bottiglie Aperte è il risultato di un inedito lavoro di squadra che include alcuni tra i più importanti nomi del mondo vinicolo italiano, riuniti insieme per creare un evento completo, diverso, appassionante!

Un’occasione esclusiva, un evento unico tutto da gustare, regalare e condividere, che non si ferma al Palazzo delle Stelline ma vive il territorio coinvolgendo i migliori ristoranti e le location più suggestive del capoluogo lombardo.

Tutti i giorni dalle 10,30 alle 19 – Palazzo delle Stelline – Corso Magenta, 61 – Milano
Scopri di più e acquista il tuo ingresso a prezzo speciale qui: http://bottiglieaperte.it/

 

Bottiglie Aperte

Informativa a cura di Véronique Enderlin, Ufficio Stampa Bottiglie Aperte

 

Print Friendly, PDF & Email

Giornalista, Sommelier, ha lavorato al Gambero Rosso per oltre 10 anni come giornalista, degustatrice per la Guida ai Vini d’Italia, autore e regista dei servizi televisivi per il Gambero Rosso Channel, autore di libri su vino, cucina e turismo. Ha partecipato al progetto di rilancio del brand Franciacorta e nel 2006 ha fondato Vinotype, un’agenzia di comunicazione specializzata per le Aziende vitivinicole. Nel 2010 ha lanciato il magazine on line Vinotype.it.

Previous articleL’area archeologica del Tuscolo, anfiteatro storico per l’Eremo Tuscolano
Next articleIl Barolo Le Coste di Monforte 2012 è Gold Ribbon per l’australiano Huon Hooke