Quattro gocce d’olio Palagetto

Palagetto

La grande qualità del patrimonio olivicolo dell’azienda toscana Palagetto di San Gimignano è stata messa in evidenza nella pubblicazione della Sezione Olio della Guida Bibenda 2019.

L’Olio Extravergine di Oliva del raccolto 2018 è stato giudicato meritevole delle 4 Gocce assegnate dal panel dei degustatori olio della guida che indicano un olio di grande livello e spiccato pregio.

Vi riportiamo di seguito il dettaglio sull’azienda e sull’olio Palagetto pubblicati nella Sezione Olio della Guida Bibenda 2019:

Palagetto

Azienda toscana guidata dal 1985 dalla famiglia Fioravanti, dedita alla produzione di vino ed olio in territori ad alta concentrazione di qualità come San Gimignano e Montalcino. Un patrimonio solido rappresentato da una superficie di sessantatre ettari, cinquantatre destinati a vigneto e 10 coltivati ad uliveto, condotti esclusivamente in biologico e gestiti dalla giovane proprietaria Arianna Fioravanti. Il suo ingresso in azienda ha portato nuova linfa e alcune novità, affiancando alla già solida produzione Palagetto, una linea di prodotti denominati Arianna. Una sola etichetta di olio a rappresentare un parco olivicolo di trentanni di età, prodotto da circa diecimila piante tradizionali toscane come Frantoio, Morariolo, Leccino, Correggiolo, coltivati su un territorio collinare ad una altezza di circa 300 s.l.m. nella zona di San Biagio e Monteoliveto nel territorio di San Gimignano. L’azienda possiede un frantoio di proprietà e frange per terzi.

Olio PalagettoColore giallo dorato di buona consistenza. Olfatto disposto su sensazioni mature di mela e banana, poi accenti di fiori gialli di mimosa, seguono note di crema di limone, chiude con lievi cenni a nocciola e pinolo. Bocca strutturata, bene la grassezza, ben bilanciata da percezioni amare e piccanti in giusta dose ma non evidenti, finale di bocca di media persistenza. Epoca di raccolta ad invaiatura per tutte le cultivar sia manuale che con agevolatori elettrici. Prodotto non filtrato, decantazione naturale e conservazione di diverse capacità. Si abbina con una capasanta scottata con cipolla rossa, prezzemolo e maionese o su una quaglia marinata al melograno e miele con fondo chiaro.

[Fonte: www.bibenda.it]