Non solo Vernaccia di San Gimignano per Palagetto / Guida Oro I Vini di Veronelli 2019

Palagetto

L’azienda toscana Palagetto di Arianna Fioravanti si distingue per la qualità dei suoi vini anche sull’edizione 2019 della Guida Oro I Vini di Veronelli.

In particolare quest’anno il curatore storico della Guida, Gigi Brozzoni, mette in risalto il valore della produzione “in rosso” dell’azienda sangimignanese.

Conquistano Due Stelle Rosse, attestando così la qualità che propongono, oltre ai vini di produzione storica a base vernaccia -la Vernaccia di San Gimignano Santa Chiara 2017 (88/100) e la Vernaccia di San Gimignano 2017 (86/100)-  anche i vini di anima rossista principalmente a base sangiovese, ossia il Chianti Colli Senesi Riserva 2013 (cui è attribuito il massimo punteggio in scheda di 89/100) e il Chianti Colli Senesi 2017 (87/100).

Un risultato che mette in luce la qualità diffusa della proposta aziendale, principalmente dedita alla Vernaccia di San Gimignano ma che riconosce il giusto ruolo alla produzione di sangiovese in terra chiantigiana, impegnandosi ad alti livelli all’interno della Docg di riferimento Chianti Colli Senesi, che include il comune di San Gimignano, sede di cantina e vigneti di Palagetto.

Si legge a pag. 708 della Guida:
Appartiene a una famiglia da sempre presente a San Gimignano, che gestisce vigneti e uliveti anche nel territorio di Montalcino. A pochi passi dalla cantina sorge Villa Palagetto, costituita da un castello e una torre medievali ristrutturati nel rispetto degli elementi originali per offrire confortevole ospitalità nella magnifica campagna toscana.

Print Friendly, PDF & Email