La cucina di Serravalle Langhe e il Barolo

Barolo

Quando si visitano le Langhe la prima impressione che si ha è quella di avere tutto a portata “di sguardo”: i castelli dei comuni più importanti del Barolo ad esempio, o le torri campanarie o le vigne principali, i piccolo borghi arroccati…tutto è lì.

Ma le Langhe sono animate anche da luoghi e comuni tanto meravigliosi quanto nascosti.
Uno di questi è Serravalle Langhe -al limitare delle zone del Barolo e del Dogliani Docg- con poco più di trecento anime ad abitarlo, a 600 metri d’altezza e quindi con una vista panoramica di tutto rispetto.

Siamo a 12 chilometri da Dogliani e a 12 da Monforte d’Alba in un classico piccolo borgo in cui distinguere una strada importante, un piccolo centro, un campanile a far da punto di riferimento e, in questo caso, uno dei ristoranti più frequentati delle Langhe: la Trattoria La Coccinella dei fratelli Dellaferrera, Alessandro, Massimo e Tiziano.

Luogo intimo con menu classico piemontese tutto l’anno, piatti sui quali, in autunno, si può spandere del tartufo bianco a più non posso (la fassona battuta al coltello, i tajarin o l’uovo affogato in crema di patate dell’Alta Langa) e in cui trovano spazio anche belle proposte che arrivano dal mare.

Piatti impegnativi, di sicuro, ma dove un buon calice dei vini della zona aiuta a pulire il palato e a percepirne al meglio le tante sottili sfumature.

E anche in estate, complice il fresco che cala di sera, la voglia di bere un buon Barolo non passa. La carta dei vini del ristorante, un vero e proprio forziere, è ben fornita e disposta ad accontentarvi: le referenze storiche sono accompagnate da altre meno note, frutto di una attenta ricerca sul territorio.

C’è anche il Barolo Le Coste di Amalia Cascina in Langa, prodotto dallo storico cru della vicina Monforte d’Alba, che potrà essere abbinato a più di una preparazione: non c’è che da scegliere tra i cannelloni ripieni di funghi porcini ed anatra al sugo d’arrosto, il fritto di scamone di vitello e funghi porcini, la rolata d’agnello dell’Alta Langa con patata ripiena di cipollotti e guanciale, il biancostato di vitello brasato con soufflé al tartufo nero estivo… e per concludere, una bella passeggiata nel Borgo.

 

Trattoria La Coccinella – Via Provinciale 5, 12050 Serravalle Langhe (Cuneo) –  0173 748220 – 339 3591682


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]