Il Gallo Nero alla Leopolda: la Chianti Classico Collection 2020 / di Rosanna Ferraro

Un'immagine della grande partecipazione alla Chianti Classico Collection, Stazione Leopolda, Firenze

Il 17 e 18  febbraio torna alla Stazione Leopolda di Firenze la “Collection” del Chianti Classico con 200 produttori del Gallo Nero che presentano a stampa e addetti ai lavori le ultime annate dei vini a tipologia Annata, Riserva e Gran Selezione.

Sarà Giovanni Manetti, per il secondo anno in qualità di presidente, a presentare la ventisettesima edizione dell’Anteprima, la Chianti Classico Collection 2020.

La grande manifestazione vedrà in primo piano le 740 etichette che verranno messe in degustazione per un totale di circa 10.000 bottiglie aperte e servite direttamente dai produttori e da una squadra di 50 sommelier a oltre 300 giornalisti provenienti da 30 diversi paesi del mondo e alcune migliaia di operatori del settore, italiani e stranieri. 56 le anteprime da botte, in degustazione, dell’annata 2019 e 127 le etichette della tipologia premium, il Chianti Classico Gran Selezione.

Una grande folla vociante, curiosa, un vorticoso giro di interviste ai produttori, scambi di opinioni e di esperienze. Commenti e preferenze espresse per un test importante per i produttori e una esperienza per tutti coloro che lo vorranno, di poter riconoscere i vari territori del Chianti Classico e l’impronta che ciascuna zona di produzione sa imprimere ai suoi vini. Questa è sicuramente una esperienza unica, tutta da sfruttare, per gli appassionati che saranno accolti in una Leopolda che per la Collection 2020 si presenta in una veste inusuale, colorandosi di varie tinte. Il claim dell’evento, giocando con un ossimoro, recita “Tutti i colori del Gallo Nero”: a rappresentare non solo i colori del vino, il rosso rubino, il viola dell’uva, il verde delle vigne, ma anche le tonalità del marrone dei suoli e le sfumature azzurre dei cieli del Chianti. I vari colori intendono anche simboleggiare la varietà del mondo del Gallo Nero, come le diverse annate e le varie tipologie della denominazione e i diversi caratteri dei viticoltori che ogni anno danno un’impronta unica e personale ai loro vini.

In questo contesto verranno nominati due ambasciatori ad honorem del Chianti Classico e, per esaltare il gioco dei numeri, che quest’anno si incentra sul 2 (del 2020) si potrà partecipare a 2 seminari dedicati agli altri prodotti di eccellenza del territorio chiantigiano, l’olio DOP (lunedì 17 febbraio, ore 12 a cura di Fiammetta Nizzi Grifi) e il Vin Santo DOC (martedì 18 febbraio, ore 13.30, seminario guidato da Filippo Bartolotta).

Il programma e l’apertura al pubblico: lunedì 17 febbraio e martedì 18 febbraio saranno dedicati alla stampa e agli addetti ai lavori, con un’apertura eccezionale il martedì pomeriggio: per il secondo anno consecutivo, il consumatore finale potrà accedere -il 18 febbraio dalle 14 alle 18.30- comprando un biglietto al costo di 40€ (20€ la quota per i sommelier delle principali associazioni nazionali). Sarà inoltre possibile partecipare a delle mini-degustazioni guidate da esperti e giornalisti di settore, tra gli altri il primo sommelier d’Italia, Valentino Tesi, il critico eno-gastronomico Leonardo Romanelli e il comunicatore Filippo Bartolotta (maggiori info su www.chianticlassico.com).

Partner della manifestazione sono anche quest’anno importanti nomi dell’enogastronomia e dell’industria a questa legata, come alcuni dei migliori prodotti DOP italiani che, sotto il cappello istituzionale di AICIG (l’Associazione Italiana Consorzi  Indicazioni Geografiche), si presentano al pubblico della Collection attraverso incontri e degustazioni a cura di: Consorzio Tutela del Formaggio Parmigiano Reggiano DOP, Consorzio del Prosciutto Toscano DOP, Consorzio di Tutela Oliva da Mensa La Bella della Daunia DOP, Consorzio per la Tutela del Formaggio Mozzarella di Bufala Campana DOP, Consorzio di Tutela Pecorino Toscano DOP, Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, Consorzio di Tutela del Pomodoro Pachino IGP, Consorzio per la Tutela del formaggio Gorgonzola DOP.

Tra i collaboratori e sponsor della “Collection”: RCRBagnoli & Baldesi, Club Amici del Toscana, Firenze ParcheggiFieramentel’Acqua di Toscana® San Felice e Pulltex.

 

Rosanna Ferraro, sono l’ideatrice di Vinotype, giornalista, diplomata sommelier all’Ais Associazione Italiana Sommelier nel 1993, ho lavorato al Gambero Rosso per oltre 10 anni come giornalista, degustatrice per la Guida ai Vini d’Italia, autore e regista dei servizi televisivi per il Gambero Rosso Channel, responsabile del Wine bar della Città del Gusto a Roma, autore di libri su vino, cucina, turismo. Nel 2003 la prima svolta radicale, mi trasferisco a Erbusco, presso il Consorzio Franciacorta per sviluppare un progetto triennale di rilancio del  suo brand. Nel 2006 rientro a Roma e fondo Vinotype, un’agenzia di comunicazione specializzata per le Aziende vitivinicole. La mia offerta: ufficio stampa, PR, organizzo eventi, creo contenuti per siti e gestione dei social media per chi voglia rilanciare o mantenere alto il posizionamento del proprio marchio grazie anche alla capacità di diffusione di vinotype.it.

La sezione del sito Vinotype Magazine nasce come spazio indipendente per l’approfondimento della cultura enogastronomica.

Print Friendly, PDF & Email