Esemplare rapporto qualità/prezzo per l’Eremo Tuscolano secondo la Guida Vitae 2020

Eremo Tuscolano 2018 su Vitae 2020

“Raccontiamo in queste pagine le storie, il lavoro, le fatiche, gli investimenti, non solo economici, di tutti i produttori che credono nel Lazio, una regione articolata, diversa e originale, non facile ma capace di emozionare sempre di più [..]
Il valore produttivo in rapporto al prezzo di vendita ci obbliga a menzionare  [..] il Frascati Eremo Tuscolano [..]”

Tanto si legge nella prefazione alla regione Lazio della Guida Vitae dell’edizione 2020 di recente uscita (pag. 1.576).

Una segnalazione di rilievo quella del “valore/prezzo” per l’Eremo Tuscolano 2018, prodotto da Mario Masini per la sua azienda Valle Vermiglia dalle vigne  sul monte Tuscolo a Monte Porzio Catone, che aggiunge ulteriore peso alla conferma del giudizio qualitativo delle 3 viti e 1/2, ossia vino di ottimo profilo alla soglia dell’eccellenza, già espresso dai sommelier lo scorso anno per la vendemmia 2017.

Si legge a pagina 1628:
[..]
Collocata nel territorio vulcanico dei Castelli Romani, l’azienda si riconferma per la capacità di offrire un ottimo Frascati Superiore. Valle Vermiglia si dedica interamente alla produzione di questa Docg, credendo fermamente nel valore storico e culturale di uno dei vini italiani più noti. Eremo Tuscolano è il frutto di cure sapienti e pazienti, a partire dalle profumate uve di malvasia puntinata che crescono sul monte Tuscolo, nei terreni adiacenti all’eremo camaldolese di monte Corona, luoghi che il vino rievoca nel nome. Quello del 2018 è un Frascati che si mostra già vicino all’eccellenza, ma ancora giovane al momento dell’assaggio: sicuramente appagherà appieno chi lo aprirà tra qualche mese.

Frascati Superiore Eremo Tuscolano 2018 – 3 viti e 1/2
Bianco Docg – Malvasia puntinata 60%, Bombino bianco 10%, Malvasia bianca di Candia 10%, Trebbiano giallo 10%, Trebbiano toscano 10% – Alc. 13% – € 14 – Bt. 30.000
Giallo paglierino brillante. Il bouquet odoroso esprime con intensità e raffinatezza note di selce e rosmarino, salvia e maggiorana, che si avvicendano punteggiate da tratti di fieno ed erbe essiccate, la freschezza del limone e dell’arancia si unisce armoniosamente a sentori di pera, susina e a profumi di fiori bianchi. Al gusto è delicato, suadente, caldo e dotato di struttura, il finale si allunga sapido su sentori di marzapane. Riposa per 8 mesi esclusivamente in acciaio. Spaghetti allo scoglio.

Print Friendly, PDF & Email