2013: annata vincente per l’Eremo Tuscolano

2013

Con la vendemmia 2013 arriva sul mercato la seconda annata prodotta dell’Eremo Tuscolano, dopo l’ottimo esordio dell’annata 2012 e una incoraggiante prova di vinificazione nel 2011.

L’annata, non facile in zona, è stata ottimamente interpretata dallo staff di Mario Masini, tanto da riuscire ad ottenere un Frascati Superiore di ottima qualità e molto apprezzato dai clienti e dalla critica di settore.

Malvasia di Candia, Malvasia del Lazio, Trebbiano Toscano, Trebbiano Giallo e Bombino Bianco si confermano i vitigni protagonisti dell’armonia del blend, un intreccio varietale che è fortemente legato alla tradizione vitivinicola della zona: un legame tra vitigni autoctoni e territorio che nelle intenzioni di Mario Masini va salvaguardato con tutte le energie disponibili.

Le uve che hanno contribuito alla produzione dell’Eremo Tuscolano 2013 sono frutto dell’impianto di 8 ettari di vigneto interni alla struttura di clausura del Monte Tuscolo a Monte Porzio Catone nei Castelli Romani.

Dopo una raccolta, rigorosamente a mano, nella seconda decade del mese di ottobre del 2013, le uve sono state sottoposte a pressatura soffice. Solo il mosto fiore è stato avviato alla fermentazione che è durata circa venticinque giorni a temperatura controllata e mai sopra i 18°C. La maturazione si è svolta esclusivamente in acciaio sulle feccie fini ritenute nella massa; dopo decantazione naturale il vino è finito in bottiglia nell’aprile del 2014 e vi ha riposato per l’affinamento sei mesi prima della messa in commercio.

L’Eremo Tuscolano 2013 si presenta di colore giallo paglierino intenso, venato di oro e verde, e colpisce subito al naso per tipicità aromatica, nitidezza ed eleganza con note di fiori di campo, melone bianco, paglia, mandorla e accenti agrumati. Il sorso è coerente, generoso e gioviale, con freschezza e sapidità a intarsiarne la persistenza ricca di ritorni, che ripropone delicati sapori di erbe aromatiche.

Il Frascati Superiore Docg Eremo Tuscolano 2013 ha ricevuto i Tre Bicchieri della Guida Vini d’Italia 2016 del Gambero Rosso.

Print Friendly, PDF & Email