20 anni di Pandolea, la cultura dell’extravergine

Loriana Abbruzzetti

“Con il nuovo anno sono esattamente 20 anni che Pandolea lavora per diffondere la cultura dell’extravergine e per far sapere quanta parte e quanti importanti ruoli abbiano le donne – non solo oggi, ma da sempre nella storia dell’agricoltura umana – nel mondo della coltivazione degli oliveti, nella produzione dell’olio di oliva e nella sua gestione. Un ruolo importante che quasi sempre si rispecchia anche nella qualità dei prodotti e nella passione con cui si lavora”  dice Loriana Abbruzzetti, Presidente dell’Associazione.

Era il 2002 quando Gambero Rosso dedicò la copertina a un manipolo di coraggiose e fiere
donne dell’olio, segnalate per l’alta qualità delle loro etichette. Quel manipolo di paladine
dell’extravergine saranno il primo nucleo di Pandolea.
Da allora ne è stata fatta di strada. Le donne di Pandolea sono riuscite a interloquire e collaborare con importanti istituzioni e a portare avanti una attività di educazione e coinvolgimento di tante persone e soprattutto migliaia di bambini e ragazzi delle scuole dell’obbligo in percorsi di degustazione, e di conoscenza ed esperienza diretta di cosa sia il “vero” olio extravergine di oliva.

“Da qualche anno diverse realtà associative straniere, gruppi di donne da paesi del Mediterraneo,” continua Loriana Abbruzzetti “hanno cominciato a guardare con curiosità e interesse a Pandolea e a condividerne lo spirito oltre che a chiedere incontri e confronti. C’è molta sensibilità nel mondo verso i temi che sono affrontati da venti anni da Pandolea”.


Quest’anno, per i 20 anni di Pandolea, verrà valorizzata e data nuova vitalità all’attività di educazione e di valorizzazione della cultura dell’extravergine al femminile. Ma anche per lavorare su nuove tematiche, come la salute delle donne, che riguardano tutte. La prevenzione e la cura delle patologie tipiche delle donne è strettamente collegata alla sana alimentazione ed alla dieta mediterranea, dichiarata patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco.
Un tema, questo della salute delle donne, che Pandolea ha già affrontato con le colleghe di vari paesi del Mediterraneo che hanno mostrato un grande interesse, problematiche ovviamente presenti anche da loro dove però l’attenzione mediatica è praticamente inesistente
“Tutte condividono una MISSION che possa aiutare nel superare questo momento di
grande crisi, anche valoriale, in cui sembra che il mondo stia precipitando” conclude La Abbruzzetti “in particolare, in questo 2023, sono quattro le iniziative a carattere nazionale che saranno proposte seguendo lo spirito che le ha sempre contraddistinte e le spinte
all’internazionalizzazione”.

ASSOCIAZIONE PANDOLEA – LE DONNE DELL’OLIO
Via Erminia Frezzolini, 46 – 00139 Roma – Tel. Cell. 339-5373175
info@pandolea.it www.pandolea.it

Proposte per il ventennale:

MISSION EDUCAZIONE ALIMENTARE: Bruschetta VS Merendina: Nell’ultima
settimana di febbraio/inizio marzo, incontri con gli studenti delle scuole primarie per far
conoscere ed apprezzare l’olio EVO. Contemporaneamente saranno organizzate
manifestazioni simili in alcuni paesi come Spagna, Grecia, Tunisia, Giordania, ecc….. e
questo consentirà di dar vita ad una nuova realtà, Pandolea International, con lo scopo di cooperazione e sostegno reciproco tra donne dell’olio. A primavera invece si
svolgeranno le premiazioni dei concorsi dedicati agli studenti delle scuole superiori,
IPSSAR (Diploma di fine anno) e AGRARI (Diploma d’Argento)
MISSION SALUTE DELLA DONNA: dal 4 al 6 maggio presso la RACE FOR THE
CURE (Circo Massimo – Roma https://www.komen.it/ ) ed in collaborazione con il Centro
Terapie Integrate del Policlinico Gemelli, iniziative sul tema DONNE E SALUTE, in
particolare si parlerà di prevenzione, ma anche di cura attraverso la sana alimentazione e
corretti stili di vita. Sono in programma un convegno, alcuni momenti di intrattenimento, e la domenica la partecipazione alla corsa insieme a circa 50.000 donne di tutta Italia, con una maglietta di Pandolea International dedicata all’evento.
– Nell’ambito dei festeggiamenti a Roma, si svolgerà la cerimonia di premiazione del
Premio Ranieri Filo della Torre, in collaborazione con Accademia Nazionale dell’Olivo e
dell’Olio
– Nel mese di ottobre, una giornata dedicata alle donne in agricoltura ed alla dieta mediterranea organizzata dalla FAO. L’iniziativa prevede la partecipazione di Ciheam di Bari e Policlinico Gemelli.

Rosanna Ferraro

Print Friendly, PDF & Email
+ posts

Giornalista, Sommelier, ha lavorato al Gambero Rosso per oltre 10 anni come giornalista, degustatrice per la Guida ai Vini d’Italia, autore e regista dei servizi televisivi per il Gambero Rosso Channel, autore di libri su vino, cucina e turismo. Ha partecipato al progetto di rilancio del brand Franciacorta e nel 2006 ha fondato Vinotype, un’agenzia di comunicazione specializzata per le Aziende vitivinicole. Nel 2010 ha lanciato il magazine on line Vinotype.it.

Previous articleAccademia italiana Vite e Vino, rinnovato il consiglio: Rosario Di Lorenzo nuovo presidente
Next articleTerra Moretti un patrimonio di nuovo solo italiano