Vinitaly Day#1: Il Presidente Mattarella al Vinitaly incontra Sergio Zingarelli

Sergio Mattarella

La prima volta di un Presidente della Repubblica italiana al Vinitaly culmina con lo storico incontro al Consorzio del Chianti Classico e con il suo Presidente, Sergio Zingarelli: “Un contatto molto sentito, il giusto riconoscimento ai 300 anni della nostra denominazione, ha detto Sergio Zingarelli, e un momento importante per il mondo del vino”. Perché  la presenza di Mattarella alla cinquantesima edizione del Vinitaly è stata un segnale, la volontà di spronare e agevolare il percorso che i nostri tempi reclamano: l’innovazione tecnologica, il ricorso alla e-commerce, la diffusione dei blog e dei siti web. «Occorre agire come squadra coesa dove capacità di spingersi sempre di più su progetti di internazionalizzazione, il punto di forza di questa cinquantesima edizione veronese” e lavorare come una squadra – ha detto Mattarella – che sente l’Europa come casa propria”.

Il presidente della Repubblica ha messo in evidenza il concetto di rispetto dell’ambiente e della sostenibilità dove “l’agricoltura ha un ruolo decisivo”. Il vino è anche cultura conoscenza. “La visita del Presidente della Repubblica, ha ribadito Zingarelli, ci rinforza, come produttori, a mantenere e tutelare la consapevolezza di quanto sia importante il nostro territorio, di cosa significhi averne l’eredità e soprattutto la responsabilità di tramandarla alle generazioni future”


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]