Tenuta di Fiorano e i vitigni bordolesi il 22 giugno 2019 al Vinòforum

Tenuta di Fiorano

Sabato 22 giugno 2019 a Roma negli spazi del Vinòforum, allestiti quest’anno per la prima volta nel Parco di Tor di Quinto, sarà l’occasione di assaggiare il Fiorano Rosso 2013, vino storico e pluripremiato della Tenuta di Fiorano del Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi, inserito in un momento dedicato al confronto di vini italiani da vitigni bordolesi.

Il seminario “Il taglio bordolese nelle sue varie espressioni” -inserito nel programma delle serate di Vinòforum, lo Spazio del Gusto che anima ormai da sedici edizioni anima il Lungotevere di Roma Nord- sarà condotto dal giornalista Riccardo Viscardi, della redazione DoctorWine, e si svolgerà alle ore 21 (informazioni su www.vinoforum.it).

Il Fiorano Rosso 2013 è un vino rosso a base cabernet sauvignon (65%) e merlot (35%), da terreni di origine vulcanica, ottenuto dalla vinificazione di uve diraspate con macerazione di 15 giorni in tini di rovere, maturazione per almeno 30 mesi in botti di rovere di Slavonia da 1.000 litri, cui seguono altri due anni di affinamento in bottiglia.

Il vino di Fiorano si produce già dalla fine degli anni ’40 ma la più vecchia bottiglia di questo taglio bordolese italiano, etichettata e reperibile oggi sui mercati per la gioia dei collezionisti di tutto il mondo, ci risulta essere quella del Fiorano Rosso 1956, e che continua tutt’ora ad essere prodotto dal Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi, con la stessa etichetta, lo stesso uvaggio, la stessa filosofia e le stesse maestranze, in vigna e in cantina, di un tempo.


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]