Monforte d’Alba, tra i magnifici undici del Barolo

Monforte d'Alba

Monforte d’Alba è uno degli undici comuni del Barolo, Doc dal 1967 e Docg dal 1980: Barolo, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba, La Morra, Verduno, Cherasco, Diano d’Alba, Grinzane Cavour, Novello e Roddi, gli altri dieci protagonisti che compongono la squadra di una delle denominazioni del vino più importanti d’Italia e del mondo.

I vigneti dedicati al nebbiolo di Amalia Cascina in Langa insistono tutti nel territorio del comune di Monforte d’Alba, la cui estensione vitata è la più grande assieme a quella ricadente nel comune di La Morra. E’ il comune che mostra la più alta variabilità orografica, altimetrica e di esposizioni, e in cui sono individuati due versanti ben distinti, il versante orientale* e il versante occidentale**, e la famiglia Boffa di Amalia Cascina ha la fortuna di lavorare il frutto dei vigneti di entrambi i versanti: un vigneto nel cru Le Coste di Monforte nel versante orientale ed il vigneto Fantini alla Bussia nel versante occidentale.

Le Coste di Monforte e la Bussia sono due zone storiche della produzione del Barolo, oltre che di cospicua estensione (circa 51 ettari la prima e di circa 293 la seconda), e di conseguenza il legislatore, nelle ultime modifiche del disciplinare della Docg, le ha inserite a buon diritto tra le 11 Menzioni Geografiche Aggiuntive (MGA) del comune di Monforte d’Alba, assieme a Bricco San Pietro, Castelletto, Ginestra, Gramolere, Mosconi, Perno, Ravera di Monforte, Rocche di Castiglione e San Giovanni.

*Affacciato sulle colline di Serralunga d’Alba, questo versante è caratterizzato da una serie di crinali tra loro paralleli e, a sua volta, può essere suddiviso in due diversi settori. Il primo, che va dal confine con Castigione Falletto a La Villa interessa la MGA Castelletto e il versante orientale della MGA Perno ed è in media più chiuso e scosceso [..] Il secondo inizia invece dalla MGA Ginestra, e più precisamente dai Grassi e dai Gavarini, e si spinge fino a Le Coste di Monforte e alla Ravera di Monforte. Le Coste e Ravera danno vini eleganti e minerali [..] – Fonte: Barolo MGA Menzioni Geografiche Aggiuntive – L’Enciclopedia delle Grandi Vigne del Barolo, Alessandro Masnaghetti Editore ENOGEA, pag. 50.

**[..] questo è il versante più esteso e articolato, e al suo interno si possono individuare a grandi linee, quattro diversi settori. [..] Il secondo settore si sovrappone invece in modo quasi perfetto alla MGA Bussia [..]. Ai suoi estremi trovimo poi da un lato Munie, Bussia sottana e Pugnane, che occupano la parte più bassa e danno vini più lineari, e dall’altro Visette, Arnulfo e Fantini, che con la loro rigidità anticipano per certi versi il terzo settore [..]
 – Fonte: Barolo MGA Menzioni Geografiche Aggiuntive – L’Enciclopedia delle Grandi Vigne del Barolo, Alessandro Masnaghetti Editore ENOGEA, pag. 50.


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]