La Barbera d’Alba 2015 di Cascina Amalia tra i primi 50 vini da comprare per L’Espresso

Barbera d'Alba

La Barbera d’Alba 2015 di Amalia Cascina in Langa è stata selezionata “tra i primi 50 nella categoria I 100 vini da comprare per il miglior rapporto qualità/prezzo dell’edizione 2017 della Guida I Vini d’Italia de L’Espresso, curata da Andrea Grignaffini e Antonio Paolini”. Questa la comunicazione firmata dal Direttore Enzo Vizzari.

Il vino del quotidiano della famiglia Boffa ha fatto breccia nel panel di degustazione della Guida I Vini d’Italia 2017.

Un riconoscimento che dà il giusto valore alla qualità produttiva di tutta la gamma della famiglia Boffa: non solo grandissimi Barolo da rinomati cru (ricordiamo qui il Le Coste di Monforte) ma anche piacevolissimi Barbera e Dolcetto, senza dimenticare il Rossese Bianco (particolarità produttiva dell’azienda nella zona di Monforte d’Alba).

Arrivando in visita in località Sant’Anna a Monforte d’Alba presso Amalia Cascina in Langa potrete scorgere le vigne di barbera del Vigneto Sant’Anna o allungarvi con una passeggiata mattutina fino al Vigneto Montagliarotto. Proprio da questi due arrivano le uve per la produzione della Barbera d’Alba Doc premiata dalla Guida I Vini d’Italia 2017 de L’Espresso.

Barbera d'AlbaLe uve di Barbera sono raccolte esclusivamente a mano, con una scrupolosa cernita dei grappoli su ceppi di circa venti anni di età, allevati a guyot. Brevi per entrambi i vigneti i tempi di sosta delle uve in cassetta prima dell’arrivo in cantina, vista la loro vicinanza della struttura. La lavorazione è svolta interamente in acciaio.

Ne risulta un vino dal colore rosso rubino di ottime intensità e brillantezza, che definiremmo quasi “gioioso”, che offre un quadro olfattivo coinvolgente incentrato sulla fragranza delle note fruttate di amarene e ciliegie, presentando al sorso una quota di acidità, tipica del vitigno, perfettamente inglobata nella struttura succosa del vino.


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]