Il Fiorano Bianco 2016 della Tenuta di Fiorano è “elegante e profondo” secondo i sommelier della Guida AIS-Vitae 2019

Fiorano Bianco 2016

Il Fiorano Bianco 2016 della Tenuta di Fiorano del Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi è stato inserito nell’elenco dei vini “di eccellente profilo stilistico e organolettico” nell’edizione 2019 de La Guida Vini Vitae edita dall’Associazione Italiana Sommelier, ricevendo quindi il massimo riconoscimento delle Quattro Viti*.

Si legge sulla guida a pag. 1618:
I fusti alti e slanciati dei pini marittimi secolari creano una cornice d’altri tempi alle pendici del grande vulcano laziale. Il terreno ricco di pozzolane e il clima particolare, mitigato dalla presenza del vicino mar Tirreno, conferiscono longevità ai vini della Tenuta. Le annate presentate quest’anno [..] saranno ricordate per il grande equilibrio. Il Fiorano Bianco, elegante e profondo, conquista meritatamente le Quattro Viti.

FIORANO BIANCO 2016
Bianco Igt – Grechetto 50%, Viognier 50%
Alc. 14% – 27 – Bt. 8.000
Paglierino intenso con luminosi bagliori dorati. Ampio al naso, con evidenti aromi di ginestra, susina e scorza di agrumi, cui fanno seguito cenni di miele, zafferano e anice stellato che si fondono con sublime eleganza nelle sfumature fragranti di pan brioche e crema pasticciera. Nobile e avvolgente al gusto, l’ingresso morbido trova immediatamente l’equilibrio con freschezza e sapidità, finale agrumato interminabile. Matura sur lie in botti di rovere e castagno per 12 mesi. Spaghetti con arselle, zafferano e bottarga.

 

*[La consultazione, pag. 4]: “L’aspetto qualitativo dei campioni degustati è stato suddiviso in cinque fasce di valutazione, identificate graficamente da una vie stilizzata che, moltiplicata, compone idealmente un piccolo filare”

(Una Vite)         da 75 a 79 punti:     vini di discreto profilo stilistico e organolettico
(Due Viti)          da 80 a 84 punti:     vini di buon profilo stilistico e organolettico
(Tre Viti)           da 85 a 88 punti:     vini di ottimo profilo stilistico e organolettico
(Tre Viti e 1/2)  da 89 a 90 punti:     vini di ottimo profilo alla soglia dell’eccellenza
(Quattro Viti)    da 91 punti:             vini di eccellente profilo stilistico e organolettico


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]