Il Giro d’Italia fa tappa in Chianti Classico

Giro d'Italia

Il Giro d’Italia 2016 farà tappa in Chianti Classico domenica 15 maggio 2016: evento storico per tutta la denominazione e divertimento doppio per gli appassionati di vino e ciclismo.

Nella tappa numero 9 delle ventuno del Giro per la conquista della maglia rosa i ciclisti percorreranno i 40,4 chilometri che collegano Radda a Greve in Chianti, attraversando uno dei paesaggi più belli al mondo, dando vita alla tappa più spettacolare del Giro 2016: una gara a cronometro individuale che ci terrà tutti col cuore in gola e sollevati dai divani visto che i ciclisti dovranno vedersela con un percorso estremamente complesso, privo di strade pianeggianti e rettilinei, addolcito solo dalla struggente bellezza del panorama che li circonderà.

La tappa partirà da Radda in Chianti, e toccherà luoghi del Consorzio Chianti Classico come il centro medievale di Castellina in Chianti con un rilevamento cronometrico, la Madonna di Pietracupa, Sicelle, Panzano in Chianti e Greve in Chianti dove, nella piazza Matteotti, è previsto l’arrivo.

Il Chianti Classico al centro del mondo, quindi, per la durata della tappa, milioni di telespettatori che vedranno scorrere davanti il loro naso fotogrammi e panoramiche di colline, vigneti e centri storici del chiantigiano, così come al centro del mondo saranno i vigneti delle tenute di Rocca delle Macìe a Castellina in Chianti, orgoglio di Sergio Zingarelli e di tutta la sua famiglia: i vigneti di Fizzano, Sant’Alfonso e Le Macìe saranno tra i protagonisti assieme a tutto il patrimonio di vigneti dei produttori del Consorzio Chianti Classico.

Una vera e propria adrenalina paesaggistica affiancherà quella sportiva in un contesto ripreso in una delle stagioni più belle dell’anno, un arcobaleno di colori e di emozioni che sarà fissato per sempre nei ricordi di chi avrà la fortuna di ammirarlo. Milioni di fotogrammi che conquisteranno il mondo e che racconteranno l’Italia del Chianti Classico.

Una ulteriore occasione per festeggiare il Chianti Classico: si celebra quest’anno la nascita della “protodoc” del Chianti Classico, ad opera del Granduca di Toscana Cosimo III de’ Medici nel 1716, quando emanò un bando che delimitava  per la prima volta i confini della zona di produzione del vino Chianti. Trecento anni da quella operazione pionieristica che hanno segnato il percorso del Chianti Classico.

Consorzio Chianti Classico per la Crono Chianti Classico Stage

Tappa 9 del Giro d’Italia – Dettagli tecnici

 

 


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]