Gambero Rosso: “Amalia Cascina in Langa ha compiuto passi da giganti”

Gambero Rosso

Grande salto in avanti registrato dal Gambero Rosso per Amalia Cascina in Langa. L’azienda di Monforte d’Alba della famiglia Boffa è tra le migliori aziende del Piemonte recensite sulla guida Vini d’Italia 2017: “Prima l’esordio in guida l’anno scorso, poi una meritata scheda grande quest’anno”, è l’incipit della scheda di Amalia a pag. 40 della guida.

Sia il Barolo 2011 sia il Barolo Le Coste di Monforte 2011 infatti hanno sfiorato i Tre Bicchieri 2017, aggiudicandosi così i Due Bicchieri Rossi, ossia il riconoscimento assegnato a “vini da molto buoni ad ottimi che hanno raggiunto le degustazioni finali”.

Vi lasciamo alle parole dei redattori di Vini d’Italia 2017 del Gambero Rosso:

Prima l’esordio in guida l’anno scorso, poi una meritata scheda grande quest’anno. La famiglia Boffa tiene ai dettagli e alla qualità, come dimostrato anche dal grazioso B&B in località Sant’Anna di Monforte d’Alba e soprattutto dalla collezione d’arte esposta in cantina, chevanta opere di Lodola e Schifano. Anche nell’aspetto tecnico l’azienda ha compiuto passi da giganti, con Barbere e Barolo che sanno trasmettere in modo armonico la grande potenza che deriva da questo lembo meridionale della denominazione Barolo. Contro ogni previsione, i Barolo 2011 targati Amalia privilegiano la freschezza delle sensazioni fruttate, senza perdere la complessità del nebbiolo. Il Le Coste, dalla fitta e densa trama tannica, si concede meno rapidamente dell’armonioso Barolo 2011, già estremamente godibile. Di impostazione stilistica diametralmente opposta – un’esplosione di frutto per la 2015, un bel carattere aristocratico per la Superiore 2013 – le due Barbere danno lo stesso piacere.

Barolo 2011 – Due bicchieri rossi
Barolo Le Coste di Monforte 2011 – Due bicchieri rossi
Barbera d’Alba 2015 – Due bicchieri neri
Barbera d’Alba Superiore 2013 – Due bicchieri neri
Langhe Rossese Bianco 2014 – Due bicchieri neri

 


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]