E’ nato WineFi24 al servizio dell’enoturista

WineFi24

La giornalista enogastronomica Stefania Vinciguerra annuncia sul suo blog la nascita di WineFi24, un nuovo e coinvolgente progetto per la diffusione della cultura enogastronomica del nostro Paese.

“Chi mi segue potrebbe essersi chiesto il perché di questo prolungato silenzio, di questa latitanza dal mio blog,” scrive la Vinciguerra. “È presto detto. Negli ultimi mesi oltre che su DoctorWine come caporedattore, ho profuso il mio impegno in un altro progetto, che riguarda il turismo enogastronomico. Con un gruppo di amici abbiamo creato e lanciato Winefi24. Clicca, viaggia, conosci, degusta: sono le parole d’ordine attorno alle quali è nato WineFi24, un progetto innovativo pensato per l’enoturista, che si occupa di diffusione della cultura e della produzione enogastronomica italiana indispensabile per chi ama viaggiare con consapevolezza”.

Cos’è WineFi24.Com

“Clicca, viaggia, conosci, degusta: sono le parole d’ordine attorno alle quali è nato WineFi. Una app interattiva collegata a un portale, che permette di scoprire le eccellenze enogastronomiche del Bel Paese. WineFi permette infatti agli utenti di conoscere tutte le caratteristiche dei territori in cui i prodotti nascono e affondano le loro radici; non solo radici biologiche, ma anche storiche e culturali. Ecco allora che WineFi, tramite la geolocalizzazione di ogni produttore segnalato, consente agli utenti non solo di scoprire dove si trova l’azienda ma anche quali prodotti e servizi offre, se propone ristorazione o se ha una struttura a disposizione per gli ospiti. Basta un clic per creare, per sé e per gli amici, il perfetto tour dell’enoturista includendo anche le bellezze artistiche e paesaggistiche della zona. Per un’esperienza a 360° WineFi offre anche un negozio on line, che permette di ordinare comodamente da casa quanto di buono degustato durante il proprio viaggio. E se il viaggio lo si è fatto solo con gli occhi… ragione in più per farsi arrivare direttamente a casa i vini su cui si è fantasticato”.


[SCARICA L'ARTICOLO IN PDF]